Concorso Vigili del Fuoco 2016: ecco quando esce il bando di concorso

Concorso Vigili del Fuoco 2016

Il bando per il Concorso Vigili del Fuoco 2016 uscirà a breve. Analizziamo insieme il probabile bando di concorso

AGGIORNAMENTO

Il Bando di Concorso 250 Vigili del Fuoco è stato pubblicato come preannunciato in data 15 Novembre 2016. La domanda di partecipazione potrà essere presentata sul sito dei Vigili del Fuoco a partire dal 16 Novembre 2016 e fino al 15 Dicembre prossimo. La data di pubblicazione della Banca Dati sarà comunicata il 31 Gennaio 2017 in concomitanza con il Calendario di Convocazione della Prova Preliminare. Tutte le informazioni riportate in questo articolo relative ai requisiti e alle prove sono confermate. Per leggere e scaricare il Bando di Concorso, clicca qui.

Il Concorso Vigili del Fuoco 2016 sta per uscire, ce lo conferma il probabile bando di concorso che da qualche giorno sta girando su siti di sindacati e addetti ai lavori. Il bando per il reclutamento di 250 unità nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco dovrebbe essere pubblicato il prossimo 15 Novembre. Detto questo, sia l’ipotetica data di pubblicazione, sia il probabile bando di concorso che abbiamo linkato sopra, potrebbero subire delle modifiche.

Sono molti i ragazzi e le ragazze desiderosi di partecipare al Concorso Vigili del Fuoco 2016, visto il grande consenso che questo Corpo riscuote tra i giovani, in modo particolare in questi ultimi giorni in cui si è molto parlato dell’attività dei Vigili del Fuoco, del loro impegno, dell’eroismo e della professionalità mostrati nelle zone del Centro Italia colpite dal terremoto.

Concorso Vigili del Fuoco 2016, posti a concorso

La data del 15 novembre è oramai certa, così come il numero dei posti messi a concorso, che saranno 250. Come possiamo desumere dal probabile bando di concorso Vigili del Fuoco 2016, i 250 posti saranno suddivisi nel seguente modo:

  • il 45% dei posti è riservato ai Volontari in Ferma Prefissata delle Forze Armate
  • il 25% dei posti è riservato al personale volontario del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco che, alla data di indizione del bando, sia iscritto negli appositi elenchi da almeno tre anni ed abbia effettuato non meno di centoventi giorni di servizio
  • il 20% dei posti è riservato a coloro che abbiano svolto per almeno dodici mesi il servizio civile nelle attività istituzionali del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco
  • il restante 10% dei posti è destinato invece a tutti i cittadini italiani che rispondano a determinati requisiti

Concorso Vigili del Fuoco 2016, tutti i requisiti per partecipare al Concorso

Vediamo insieme quali sono i requisiti per partecipare al Concorso Vigili del Fuoco 2016. Ricordiamo che i requisiti per partecipare al Concorso devono essere acquisiti dai candidati entro la scadenza del bando di concorso.

Per l’ammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana
  • godimento dei diritti politici
  • non aver compiuto 30 anni di età (gli iscritti da almeno un anno negli elenchi del personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco in possesso degli altri requisiti non devono aver compiuto 37 anni di età)
  • possesso dei requisiti psico-fisici ed attitudinali
  • possesso del titolo di studio della scuola dell’obbligo
  • possesso delle qualità morali e di condotta
  • non essere stati espulsi dalle Forze armate e dai corpi militarmente organizzati
  • non aver riportato una condanna a pena detentiva per delitti non colposi ovvero non essere stati sottoposti a misura di prevenzione
  • non essere stati destituiti da pubblici uffici o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale

Il termine ultimo per presentare la domanda di partecipazione al Concorso Vigili del Fuoco 2016 dovrebbe essere il 16 Dicembre (chiaramente se il bando sarà pubblicato il 15 Novembre). La domanda potrà essere presentata direttamente online sul sito dei Vigili del fuoco a partire dal prossimo 16 Novembre.

Concorso Vigili del Fuoco 2016, come superare i quiz della prova preselettiva

Le prove d’esame per il Concorso Vigili del Fuoco 2016 sono subordinate allo svolgimento di una prova preselettiva consistente nella risoluzione di quesiti a risposta multipla su materie correlate al titolo di studio richiesto per l’accesso al concorso (italiano, storia, educazione civica, scienze, geografia, tecnologia, matematica) e di quesiti di tipo logico-deduttivo e analitico volte ad esplorare le capacità intellettive e di ragionamento.

Supereranno la prova preselettiva i candidati classificatisi nei primi 5.000 posti della graduatoria e tutti coloro che riporteranno lo stesso punteggio del candidato collocatosi in quell’ultima posizione. Il Calendario di Convocazione della prova preselettiva, con i relativi data e luogo sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 31 Gennaio 2017.

Per prepararsi al meglio ai quiz della prova preselettiva del Concorso Vigili del Fuoco 2016 è necessario fare un ripasso generale di tutte le materie studiate durante il percorso di studi della scuola dell’obbligo. Per aiutarvi, ci sentiamo di consigliarvi il libro Concorso Vigili del Fuoco – Teoria e Test – Preparazione completa a tutte le fasi di selezione della Nissolino Corsi che può dimostrarsi un valido aiuto per la preparazione dei quiz del Concorso per diventare Vigile del Fuoco.

Concorso Vigili del Fuoco 2016, tutte le prove del Concorso per diventare Vigile del Fuoco

Secondo quanto riportato nel probabile Bando del Concorso Vigili del Fuoco 2016, coloro che avranno superato con successo lo scoglio della prova preselettiva saranno ammessi alle altre prove previste dal Concorso. In particolare, le prove d’esame saranno costituite da una prova motorio-attitudinale, diretta ad accertare il possesso dell’efficienza fisica e la predisposizione all’esercizio delle funzioni del ruolo dei Vigili del Fuoco (anche con riferimento all’utilizzo di attrezzature e mezzi operativi), e da un colloquio che verterà su organizzazione e competenze del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, discipline tecnico-scientifiche applicative, elementi di informatica di base e conoscenze di una lingua straniera scelta dal candidato tra inglese, francese, tedesco e spagnolo. A queste seguiranno la valutazione dei titoli che garantirà ai candidati di ottenere un punteggio maggiore a seconda del titolo di studio e delle qualifiche ottenute entro la data di scadenza del bando di concorso. L’ultima prova da superare è quella dell’accertamento dei requisiti dell’idoneità psico-fisica ed attitudinale; tale accertamenti saranno effettuati dopo la pubblicazione della graduatoria finale di merito.

Per la valutazione delle prove d’esame e dei titoli è fissato un punteggio massimo complessivo pari a 100 punti, corrispondente alla somma dei seguenti punteggi massimi attribuiti a ciascun elemento di valutazione:

  • Prova motorio-attitudinale suddivisa in 4 moduli (capacità pratica, di forza, di equilibrio, di coordinazione) 50 punti. La Prova Motorio-Attitudinale si intende superata se il candidato ottiene una votazione di almeno 6/10 per ogni singolo modulo e una media nei quattro moduli di almeno 7/10. Il Punteggio conseguito nella Prova Motorio-Attitudinale concorre alla formazione del voto finale di merito
  • Colloquio 35 punti. Il Colloquio si intende superata se il candidato ottiene una votazione non inferiore a 7/10. Il Punteggio conseguito nella Prova Motorio-Attitudinale concorre alla formazione del voto finale di merito
  • Valutazione dei titoli 15 punti. Nell’Allegato C del Probabile Bando di Concorso è riportato l’elenco dei Titoli Valutabili (Titoli di Studio e Patenti) con il relativo punteggio. Nell’Allegato D è invece possibile consultare la tabella di confluenza per la corrispondenza dei diplomi di istruzione tecnica e dei diplomi di istruzione professionale

Alla fine della prova motorio-attitudinale, del colloquio e della valutazione dei titoli, verrà stilata una graduatoria di merito finale data dalla sommatoria di tutti i punteggi ottenuti nelle singole prove. Secondo l’ordine di tale graduatoria, i candidati saranno sottoposti agli accertamenti dei requisiti per l’idoneità psico-fisica ed attitudinale sino alla copertura dei posti messi a concorso (250 posti). Durante tali accertamenti, i candidati saranno sottoposti ad un esame clinico generale, a prove strumentali e di laboratorio, anche di tipo tossicologico, e ad un colloquio integrato con eventuali esami o test neuropsicodiagnostici. Sarà facoltà dell’amministrazione richiedere che i candidati esibiscano, al momento della visita di accertamento, l’esito di visite mediche preventive corredate dagli accertamenti strumentali e di laboratorio necessari. Il giudizio definitivo di non idoneità comporterà l’esclusione dal concorso.

I primi 250 candidati che saranno giudicati idonei durante gli accertamenti psico-fisici ed attitudinali, saranno nominati Allievi Vigili del Fuoco e ammessi a frequentare un corso di formazione della durata di dodici mesi, di cui nove mesi di formazione presso la scuola per la formazione di base e tre mesi di applicazione pratica presso i comandi provinciali dei Vigili del Fuoco o presso gli altri uffici del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco.

Per ricevere maggiori info sul Concorso Vigili del Fuoco 2016, contattaci subito, un incaricato della Nissolino Corsi ti risponderà il prima possibile.

Libro Concorso Vigili del Fuoco

Il Libro Concorso Vigili del Fuoco – Teoria e Test è indirizzato a quanti intendono partecipare al Concorso per Vigili del Fuoco

Corso di Preparazione Concorso Vigili del Fuoco

Scopri il programma completo del Corso di Preparazione Concorso Vigili del Fuoco (in Aula) della scuola di preparazione Nissolino Corsi

Corsi di Preparazione Online Concorsi Vigili del Fuoco

Scopri tutti i Corsi di Preparazione Online della Nissolino Corsi per superare i concorsi nella Guardia di Finanza

Sei il primo a lasciare un commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.